Tutorial

frangia corta fai da te

Frangia corta fai da te: tutorial per una frangetta dritta e perfetta

Dopo aver parlato dei vari stili di frangia e di quale lunghezza sta bene a ogni tipologia di volto, oggi sul nostro blog vedremo i consigli per tagliare la frangia in casa senza far troppi danni!

Quante volte, infatti, vi sarà capitato di tagliare la frangia corta da sole e dover poi correre ai ripari dal vostro hair stylist di fiducia? Tante di sicuro! Per venire in soccorso a tutte le donne che vorrebbero dare una spuntatina alla frangia senza ricorrere al parrucchiere e, soprattutto, senza far danni, ecco un tutorial semplice ed efficace che spiega come tagliare la frangia corta fai da te.

Cosa serve per tagliare la frangia corta da soli

Per tagliare la frangetta da sé non è necessario avere tutti gli strumenti del mestiere usati dal parrucchiere né prodotti per capelli specifici, ma soltanto un paio di oggetti che comunemente abbiamo tutte in casa:

  • Forbice: che sia tagliente e anche grande, delle dimensioni di una forbice da sarto ma abbastanza affilata da fendere tagli precisi. Il rischio, altrimenti, è di ritrovarsi con una frangia asimmetrica e sfilacciata mentre il risultato finale dovrebbe essere una frangia corta piena e dritta.
  • Pettine: a denti stretti, per lisciare e allineare il più possibile i capelli che poi dovrete tagliare. Meglio ancora se con il manico affusolato, come il pettine da barbiere che si trova comunemente nei supermercati. Servirà in un secondo momento per dividere le ciocche di capelli.
frangia-corta-fai-da-te-forbice-pettine

Come tagliare la frangia corta fai da te: tutorial step by step

La frangia può essere tagliata sia con capelli asciutti che con capelli bagnati. Se si opta per i capelli asciutti è bene prima del taglio fare un passaggio con la piastra per capelli, così da renderli uniformi e compatti il più possibile. Se si opta invece per i capelli umidi bisogna sempre ricordare di tagliare la frangia circa 1 cm in più rispetto alla lunghezza desiderata. I capelli bagnati, infatti, una volta asciugati, tendono a ritirarsi e quindi a sembrare più corti.

Ecco ora una guida passo passo per un taglio preciso e ordinato da realizzare in casa:

  1. Dividere la chioma in due metà disegnando una riga centrale, utilizzando la punta del pettine o il manico appuntito.
  2. Separare la parte posteriore della chioma dalla parte anteriore, disegnando una mezzaluna che parta da una tempia e finisca all’altra, formando due triangoli, servendosi sempre del pettine.
  3. Portare indietro il resto della chioma fermandola con un elastico per capelli e tenendola ben stretta.
  4. Raccogliere le ciocche disegnate all’interno della mezzaluna tenendole ben tese tra due dita.
  5. Pettinare le ciocche in avanti mantenendole tese.
  6. Posizionare i capelli in modo lineare, avendo cura che le ciocche laterali rimangano ai lati e non si accavalino alla parte centrale della frangia/ciuffo.
  7. Tenere le ciocche con una mano e con l’altra iniziare a tagliare con la punta della forbice, in senso obliquo e mai in senso orizzontale.
  8. Controllare l’andamento del taglio e ripetere finché non si sarà raggiunta la lunghezza desiderata.

Regole d’oro

Se si è scelto di tagliare la frangia corta, non bisogna mai dimenticare due regole fondamentali: la prima è che non bisogna dare tagli netti alle ciocche, e la seconda riguarda la lunghezza. Una frangia corta infatti dovrebbe avere una lunghezza di non più di 1 cm sotto le sopracciglia.




Pronte a sperimentare?