Tutorial

come fare uno chignon

Come fare uno chignon perfetto

Da sempre lo chignon è considerato una pettinatura elegante, simbolo di grazie e bellezza, associata al mondo della danza e poi diventata popolare anche nella vita quotidiana: pratico e semplice da realizzare, il bun – questo il suo nome in inglese – nel corso del tempo è stato reinterpretato in decine di modi, dando spazio alla creatività.

Vediamo ora quali sono le varie tipologie di chignon e le regole d’oro per realizzare un bun perfetto fai da te.

Il bun perfetto fai da te: regole d’oro

La parola chignon in francese significa nuca e proprio come dice la parola, questa pettinatura scopre la nuca in maniera delicata e sensuale.

Sembra però che l’origine della pettinatura non sia francese ma greca. Pare infatti che già nell’Antica Grecia le donne usassero arrotolare i lunghi capelli in uno chignon chiuso da fermagli appuntiti e spesso impreziositi da pietre e oro.

Negli anni lo chignon è stato rivisitato a seconda delle mode e delle epoche: durante gli anni Quaranta ad esempio, è diventato un bun sobrio e basso, laterale e simile alla corolla di un fiore; in epoca Napoleonica il bun era alto e molto rigido, i capelli tirati sulla fronte e soltanto qualche ciocca libera appena sopra l’arcata delle sopracciglia. In epoca Vittoriana invece, lo chignon si fa delicato e sfilacciato, in puro stile Jane Austen. Nella sua versione bassa è morbido e percorre la nuca da un orecchio all’altro, nella versione alta invece, la chioma è raccolta da nastri, fiocchi e trecce che lo rendono più importante.

Oggi le varianti sono infinite, alcune studiate e realizzate da stylist professionisti, altre meno sofisticate come tutte le mode nate in strada e poi replicate sulle passerelle e nei saloni da donna. La versione più moderna ad esempio, è quella nell’ultima immagine, in cui vediamo uno chignon basso e morbido, abbinato ai capelli bicolore.

In tutti i casi lo chignon rimane un’acconciatura pratica, da utilizzare comodamente nella vita quotidiana, che ben si presta ad essere abbinata ad accessori, fermagli, turbanti e fasce per capelli, ma soprattutto facile da realizzare, grazie alle decine di tutorial capelli e video tutorial disponibili online.

chignon bassochignon bicolore 

Come fare uno chignon morbido senza ciambella

Occorrente

  • Spazzola per capelli;
  • Olio per capelli;
  • Fermacapelli;
  • Elastico sottile;
  • Lacca per capelli.

TUTORIAL

  1. Pettinare i capelli;
  2. Stendere l’olio sulla lunghezza;
  3. Fare una coda alta o bassa, in base all’altezza desiderata;
  4. Fare un paio di giri con l’elastico avendo cura di non stringere troppo la base della coda;
  5. Ripiegare la coda su se stessa e infilare le punte dei capelli nell’elastico, lasciando quindi fuori una specie di ventaglio di capelli;
  6. Smuovere il ventaglio, allargandolo con le mani;
  7. Fissare gli estremi del ventaglio con i fermacapelli.
  8. Spruzzare la lacca su ogni lato dell’acconciatura.

Come fare lo chignon, alto o basso, con la ciambella

Occorrente

  • Ciambella per capelli, detta anche crespo, oppure un calzino;
  • Spazzola per capelli;
  • Forcine;
  • elastico trasparente e sottile;
  • Lacca per capelli forte.

TUTORIAL

  1. Pettinare i capelli;
  2. Fare una coda alta o bassa, in base all’altezza desiderata;
  3. Infilare la ciambella all’estremità della coda, sopra l’elastico ma non troppo attaccata al cranio. Le ciambelle si acquistano in profumerie e hanno diametri diversi in base alla quantità e lunghezza dei vostri capelli;
  4. Aprire la coda sopra la ciambella, formando una fontanella;
  5. Coprire la cimbella con i capelli, avendo cura di ricoprirla per intero. Il metodo più corretto è lavorare una ciocca per volta e verificare di volta in volta che la ciocca rimanga fissa sula ciambella, utilizzando anche uno specchio posteriore;
  6. Fissare le ciocche alla nuca (o meglio, alla base) con le forcine. Se è necessario, infilzate pure la ciambella: è morbida e fatta apposta per creare aderenza;
  7. Fissare ulteriormente lo chignon con un altro elastico, possibilmente più sottile e trasparente. Per nasconderlo meglio, utilizzate una ciocca di capelli, da tenere libera sin dal principio;
  8. Alla fine, spruzzare la lacca su ogni lato dell’acconciatura.