Trattamenti capelli

coprire shatush con decapaggio

Coprire lo shatush con il decapaggio: come si fa?

Stanca del tuo shatush ma non vuoi ricorrere a una tinta coprente o al taglio radicale? La soluzione più semplice per eliminare le punte colorate è optare per una delle tecniche più richieste nei saloni da donna: il decapaggio.

Sembra impossibile ma esiste un metodo in grado eliminare definitivamente un colore artificiale, andando incontro alla necessità di molte donne che, stufe del forte contrasto tra tinte chiare e scure, creato ad esempio da shatush grigio, shatush capelli scuri o dallo shatush biondo, cercano un rimedio indolore che rinnovi il look senza danneggiare il cuoio capelluto.

Tecniche per coprire lo shatush

Oltre al decapaggio, ci sono diversi metodi e tecniche per coprire lo shatush, rimedi casalinghi spesso poco precisi e anche pericolosi per la salute della chioma.

Il primo metodo, solitamente il meno consigliato dai parrucchieri, è la tinta fai da te, rigorosamente di almeno due toni più scura rispetto a punte e radici. In questo modo si otterrà di sicuro un risultato coprente, almeno per le prime settimane. Quando però la tinta inizierà a “scaricare”, piano piano si farà strada un’accozzaglia di colori indefinita: lo shatush sottostante infatti, inizierà a vedersi nuovamente, soprattutto le ciocche che prima erano state decolorate.

Un altro metodo, ancor più drastico del precedente, è la decolorazione completa. Solitamente è la soluzione prescelta per coprire uno shatush biondo, perché l’idea è quella di eliminare il tutto passando a una tonalità molto chiara. In questo caso, l’effetto sui capelli può essere disastroso perché a rimetterne sarà la loro salute: doppie punte ed effetto crespo diverranno la quotidianità finché non si paleserà un’unica e sola soluzione: il taglio netto!

Eliminare lo shatush con il decapaggio

Se fare lo shatush richiede molto tempo e l’uso di prodotti specifici, anche coprirlo può richiedere tempi e tecniche elaborati. Secondo gli hair colorist, per tornare bionda, castana o rossa naturale, l’alternativa meno dannosa rispetto alle modalità appena viste, è il decapaggio, ovvero il processo inverso alla decolorazione.

La tecnica del decapaggio capelli, infatti, invece di aggiungere, sottrae la tinta, restituendo la chioma al suo colore naturale. Questo metodo utilizza prodotti color off, proprio perché il trattamento ha l’effetto color remover su meches, colpi di sole, ciocche o punte colorate, tinta totale e qualsiasi altro trattamento colorante o decolorante.




Il trattamento ha una durata variabile, in media i tempi di posa possono aggirarsi intorno ai 30 minuti. In tutti i casi è fondamentale rivolgersi ai un colorista professionista e scegliere esclusivamente prodotti specifici.

Il vantaggio di questa tecnica è la possibilità di passare da toni molto scuri a toni molto chiari. Inoltre, nulla vieta di tingere nuovamente i capelli dopo un trattamento decapante.