Consigli

donare capelli

Donare i capelli

Natale è ormai alle porte e il nostro salone sta per trasformarsi in uno spazio ancora più accogliente per le clienti che verranno a trovarci nei prossimi giorni. L’aria di festa si respira già e oggi vogliamo dedicare un piccolo spazio sul blog a un argomento che riguarda sì i capelli ma anche il Natale, il periodo dell’anno in cui proviamo ad essere persone migliori.

Oggi parleremo della donazione capelli, una pratica ormai molto diffusa e nata per supportare chi sta affrontando una difficile battaglia personale con un gesto assai semplice. Infondo, i capelli ricrescono a chi più velocemente a chi meno. Privarsi di qualche centimetro per rendere felice qualcun altro, non è poi un così grande sacrificio.

Come donare i capelli

Per donare i capelli basterà semplicemente scegliere un’associazione a cui inviare le ciocche e seguire le istruzioni descritte da ciascuna onlus. Quasi tutte richiedono il rispetto di alcune semplici regole:

  • Lavare e asciugare i capelli prima del taglio.
  • Alcune associazioni accettano capelli tinti in maniera uniforme.
  • Alcune associazioni non accettano capelli trattati con degradè, shatush, meches o altre colorazioni non omogenee.
  • Alcune associazioni non accettano capelli colorati con hennée, altre sì.
  • Per essere spediti, i capelli devono essere raccolti in una treccia.
  • La treccia deve essere chiusa da entrambe le estremità.
  • La treccia deve essere lunga almeno 25 cm (o 30, dipende dall’associazione).
  • I capelli ricci possono essere donati ma devono essere misurati al naturale, non stirati.
  • I capelli devono essere pettinati nello stesso verso.

Se queste operazioni risultassero troppo complicate da svolgere da sole, non esitate a rivolgervi al vostro parrucchiere di fiducia per supporto.

Da capelli a parrucca

I capelli donati vengono utilizzati per creare delle parrucche di capelli veri. Molte donne infatti, preferiscono indossare una parrucca organica invece di quella inorganica. Le ragioni sono le più svariate ma una su tutte riguarda la sensazione di avere in testa i propri capelli, e non di stare indossando un artefatto.

Donare i capelli significa quindi donare a molte donne la possibilità di vivere in maniera quanto più normale possibile una condizione di disagio che non è soltanto fisico, ma anche e soprattutto psicologico.

Guardarsi allo specchio e sentirsi belle, in alcune circostanze, può fare la differenza!

Associazioni italiane a cui donare i capelli

Ecco quali sono le associazioni italiane a cui donare i capelli:

  • Un angelo per capello: raccoglie ciocche di capelli con cui realizza parrucche organiche e inorganiche da donna, che dona gratuitamente alle pazienti oncologiche in condizione economica disagiata.
  • Centro Tricostarc Roma: il primo a lanciare in Italia la donazione dei capelli per pazienti oncologici pediatrici, con il progetto SMILE. Realizza parrucche anche per i pazienti affetti da patologie tricologiche.
  • Banca dei capelli: un progetto con sede a Bari a cui hanno aderito molti parrucchieri in tutta Italia.

Associazioni straniere a cui donare i capelli

  • Haarstichting Hair Foundation: associazione olandese senza scopo di lucro che realizza parrucche organiche destinate alle pazienti oncologiche che ne hanno bisogno.
  • Locks of Love: associazione americana, supporta adulti e bambini sottoposti a cure chemioterapiche, realizzando parrucche organiche. Accetta le ciocche spedite da tutto il mondo.

Donare i capelli a Cosenza

Se anche tu vorresti donare i capelli e non sai come tagliarli, scegli la tua associazione, leggi le linee guida e vieni a trovarci in salone. Ti aiuteremo a tagliare correttamente i capelli da donare.

Anche per questo motivo amiamo il nostro lavoro: un piccolo gesto come donare i capelli ci dà conferma, ogni giorno, di quanto questo sia un bellissimo mestiere!

Ci trovi in via Kennedy n. 83 a Rende (Cosenza).